La pelle del viso perfetta grazie ai segreti della nonna

La nonna dà sempre ottimi consigli, e questo accade da molti secoli. I rimedi che si usavano una volta infatti, spesso sono ad oggi i migliori trattamenti da seguire, e solitamente più efficaci di qualsiasi prodotto in commercio. Ciò non è chiaramente una regola scritta ogni volta, ad ogni modo per la pelle del viso vi sono dei rimedi naturali che possono essere una vera e propria soluzione ad una moltitudine di problemi.

I rimedi naturali per una pelle del viso ottimale

Esfoliante di avena e bicarbonato: con questo rimedio sarà possibile ripulire la pelle dalle cellule morte, e inoltre dando un nuovo impulso alla circolazione.

Tè verde: realizzare un tonico con questo elemento naturale, è una soluzione perfetta per ammorbidire e attivare la pelle.

Olio di rosa mosqueta: questo particolare olio è eccellente nel trattamento delle piccole cicatrici sul viso, che possono essere causate da diverse problematiche, una di queste è l’acne. Attraverso questo sistema si potranno attenuare o eliminare, chiaramente in base alla loro profondità.

(0)

La gastrite è un problema diffuso e molto fastidioso

La gastrite è un’infiammazione dello stomaco, che può essere una semplice problematica passeggera che si risolve in breve tempo o presentarsi anche in forma acuta. Quando capita di trovarsi di fronte a questo secondo caso, ci vuole un po’ più di tempo per riportare lo stomaco ai normali livelli. La gastrite acuta generalmente è causata da un’indigestione o da un’alimentazione scorretta. Parliamo di un eccesso di alimenti iperplidici ed irritanti per quella che è la mucosa gastrica.

Rimedi naturali per la gastrite

Lo zenzero è uno tra i più indicati alimenti che può permettere di curare la gastrite, questo grazie alle sue naturali proprietà digestive. Può essere utilizzato in diverse varianti, una delle più ottimali è come decotto, in questo modo sarà un ottimo rimedio per alleggerire lo stomaco. 
La radice di liquirizia è un secondo interessante prodotto, che ha proprietà digestive ed è per sua natura un ottimo gastroprotettore. Infine indichiamo il finocchio, sia che venga consumato crudo che assunto sotto forma di centrifugati o infusi, servirà ad alleviare il senso di gonfiore allo stomaco.

 

 

 

 

(0)

Aloe Vera per viso

L’aloe vera è senza dubbio un prodotto tra quelli presenti in natura che risulta benefico per un’innumerevole serie di problematiche. La cosa fantastica è che si tratta di un prodotto naturale, quindi non nocivo per la salute. Inoltre, di facile reperibilità. In base a quale sia la problematica da trattare, si dovrà utilizzare l’aloe vera in maniera diversa. Nel nostro caso, ovvero per la cura della pelle del viso, come si dovrà usare?

Come usare aloe vera per il viso

La migliore forma per trattare la pelle del viso è senza dubbio quella gel. E’ un ottimo idratante per la pelle, in quanto possiede sia vitamine che oligoelementi. Il gel d’aloe vera non solo è estremamente nutriente, ma stimola anche la crescita dei fibroblasti e la sintesi sia dell’acido ialuronico che del collagene.

Un altro interessante aspetto del gel a base di aloe vera, è che crea una sorta di “pellicola” protettiva sull’epidermide, così da poterla proteggere da agenti esterni quali eventi atmosferici e inquinamento.

(0)

La bava di lumaca da alla pelle del corpo una nuova vita

Se fino a qualche tempo fa non era tra i rimedi preferiti, anche solo per l’idea di avere addosso la bava di lumaca, ad oggi è invece uno dei prodotti più ricercati. Le creme che la contengono hanno visto aumentare la richiesta in maniera esponenziale, e la ragione va ricercata nelle sue potenzialità straordinarie. La scoperta fu fatta dopo il disastro della centrale nucleare di Chernobyl, in quanto le lumache furono gli unici esseri viventi a non aver mostrato segni di mutazione in seguito alle forti radiazioni.

Le proprietà della bava di lumaca

La bava di lumaca grazie alle sue proprietà incredibili, è una cura eccellente per moltissimi inestetismi della pelle. Questo grazie al fatto che è molto efficace nella rigenerazione e nella riparazione dei tessuti cutanei. A rendere la bava di lumaca così potente sono sia i mucopolisaccaridi, che altre sostanze di cui è composta quali l’acido glicolico, l’elastina, le vitamine, le peptidi, le proteine e infine il collagene. 

(0)

Calli e duroni sono l’autodifesa della nostra pelle

Calli e duroni, per quanto vengano visti da chi ne soffre come un problema fastidioso, sono una forma di difesa della nostra pelle. Infatti, questi vanno a formarsi per un ispessimento della pelle (la quale diventa più dura), perché questa sta cercando di proteggersi da qualcosa. Un motivo può essere rappresentato da un’eccessiva pressione della zona interessata, un’altra ragione potrebbe essere una qualche forma di attrito. Diventa una patologia nel momento in cui i calli o i duroni provocano dolore.

Rimedi naturali per i calli e i duroni

Limone: massaggiando del succo di limone nelle zone colpite, e in seguito lasciando sulla zona colpita una fetta di limone per tutta la notte, calli e duroni si ammorbidiranno.

Bicarbonato: fare dei pediluvi con acqua e bicarbonato aiuterà la pelle ad essere più morbida, quindi, anche i calli e i duroni saranno ammorbiditi.

Camomilla: un pediluvio con la camomilla al posto del bicarbonato avrà una doppia efficacia, ammorbidire calli e duroni, ed eliminare l’eccessiva sudorazione.

(0)

Le bruciature possono essere molto dolorose

Quando si fanno costantemente attività casalinghe, specialmente le donne intente alle pulizia e alla cucina, possono incappare in quelli che sono incidenti del mestiere. Le bruciature sono uno di essi. Sebbene siano dolorose e spesso anche lunghe da curare, vi sono dei rimedi naturali che permettono non solo di lenire il dolore che provocano, ma anche di guarire in tempi piuttosto interessanti.

Rimedi naturali per le bruciature

Olio essenziale di lavanda: la lavanda è dotata di proprietà antisettiche e lenitiveinoltre permette un’essenziale rigenerazione cellulare della pelle.

Aloe Vera: onnipresente tra i rimedi naturali di qualsiasi problematica, potente antinfiammatorio, rigenerante e cicatrizzanteè il massimo per la cura delle bruciature.

Iperico: i suoi fiori hanno proprietà cicatrizzanti e antidolorifiche, che permettono di eliminare il dolore in pochi minuti. Perfetto come primo intervento in seguito alle bruciature.

La calendula: grazie ai flavonoidi presenti all’interno dei fiori, possiamo contare su un effetto cicatrizzante e antinfiammatorio, mentre le mucillagini sono perfette come rimedio per lenire il dolore e come effetto emolliente per la zona trattata.

 

(0)

Viso ed acqua frizzante

Sicuramente la cura del viso è una delle cose alle quali le persone non possono rinunciare, ma pochi sanno che esistono dei rimedi naturali molto originali. Non tanto perché strani, ma perché fino ad oggi sconosciuti. Quello che andiamo a conoscere oggi non prevede creme o trattamenti particolarmente ricercati, ma semplicemente curare il viso utilizzando l’acqua frizzante. Vediamo come sia possibile arrivare a risultati soddisfacenti utilizzando questo sistema.

Effetti dell’acqua frizzante

I benefici per il viso utilizzando l’acqua frizzante sono molti, e la cosa interessante è che si possono ottenere non dovendosi sforzare più di tanto. L’acqua gassata è ricca di elementi che hanno la facoltà di riequilibrare la produzione di sebo e rendono la pelle del viso decisamente più tonica e anche più idratata. Le bollicine hanno invece la proprietà di aprire i pori, facilitando così l’eliminazione dello sporco e dei batteri che sono motivo di occlusione. La pelle dunque, risulterà più pulita e più ossigenata che se venisse lavata con acqua normale. L’acqua frizzante è anche ottima per migliorare la circolazione sanguigna del viso.

(0)

Dimagrire senza usare farmaci

Molte persone che cercano di dimagrire non si limitano a seguire regolari diete alimentari, ma per perdere velocemente peso ricorrono spesso all’utilizzo di medicinali. Non solo non garantiscono sempre al cento percento i risultati sperati, ma essendo farmaci possono portare a leggeri o gravi problemi alla salute. Come fare dunque per perdere peso senza ingerire niente di invasivo? Ci pensano i consigli della nonna.

Dimagrire con i rimedi della nonna

Aceto di mele: elemento che grazie alle molte vitamine e sali minerali di cui è ricco, aiuta il corpo a sciogliere i depositi di grasso. Assunto con acqua tiepida ogni mattina mezz’ora prima della colazione, mescolandolo con poco miele grezzo, sveglia il metabolismo e aiuta a bruciare le calorie.

Il miele: un autentico rimedio naturale di indubbia efficacia, in quanto permette di tenere sotto controllo sia il peso che la fame. Si mescolano un cucchiaino di miele grezzo e uno di cannella in polvere, all’interno di una tazza con acqua bollente. Si deve bere la mattina quando si è digiuni e la sera più o meno tre quarti d’ora dopo aver cenato.

 

(0)

La cervicale crea sempre grossi fastidi

La problematica che interessa la cervicale è qualcosa che riguarda entrambi i sessi, e purtroppo non è solo qualcosa che riguarda la stagione invernale, ma può presentarsi anche in altri momenti dell’anno. Nella maggior parte dei casi va a colpire la parte della nuca, ma nei casi più seri va ad interessare anche le braccia e tutto il busto.
Rimedi naturali per la cervicale infiammata

Oli essenziali: sono ottimali perché hanno proprietà calmanti e antinfiammatorie, e sono superlativi nel combattere il problema della cervicale

Aloe vera: è presente come rimedio naturale per moltissime patologie, la sua potenzialità rende la cura alla cervicale un’operazione di routine.

Il calore: il suo effetto positivo lo si può riscontrare sulle contratture per alleviarne il dolore. Quindi, è utile anche nella lotta al problema della cervicale. Basterà una borsa dell’acqua calda o una doccia molto calda con il getto direzionato verso il collo.

Burro di Karité: massaggi della parte interessata con questo prodotto sono un rimedio eccellente per curare la cervicale.

 

(0)

Mal di denti non significa necessariamente antidolorifico

Il mal di denti è una situazione molto limitante per la vita di tutti i giorni. Quando si ha un dolore fortissimo al dente, diventa infatti difficile qualsiasi normale azione giornaliera. Qualora si voglia evitare di ricorrere alle medicine, quale sistema si può trovare per lenire il fastidio? Vediamo quali rimedi naturali possono venire in nostro aiuto.

Mal di denti e rimedi naturali

Il prezzemolo: masticare un ciuffetto di prezzemolo è una pratica ottimale grazie alle proprietà antinfiammatorie di questo prodotto. Ripetere il trattamento più volte al giorno farà calmare il dolore.

L’aglio: grazie alla sua potente azione antibiotica e anche a quella antinfiammatoria, è un ingrediente eccellente per combattere le infezioni ai denti e il dolore che da esse deriva.

Il sale: diluendo un cucchiaio di sale in mezzo bicchiere d’acqua, si potranno fare degli sciacqui subito dopo i pasti. Ottima soluzione in caso di ascesso o infezione derivante dalla presenza di cibo fermo tra i denti.

Chiaramente, prima di arrivare a questi trattamenti, la prevenzione attraverso una buona igiene orale è il primo vero rimedio naturale per evitare il mal di denti.

(0)

L’Ipertensione Arteriosa è un problema da prendere sul serio

L’Ipertensione Arteriosa è una problematica seria, da non prendere sottogamba. La pressione arteriosa alta (altro modo per definire la patologia), è sicuramente tra i problemi cardiovascolari quello più diffuso nel mondo. Per rendere meglio l’idea di cosa sia, è bene sapere che viene anche chiamata “assassino silenzioso” , in quanto una problematica che progredisce nell’organismo senza farsi notare fino al momento in cui diviene un problema serio.

Rimedi naturali per l’Ipertensione Arteriosa

Mandorle crude: una manciata di questo seme tutti i giorni aiuta a controllare la pressione. Il contenuto di acidi grassi essenziali Omega 3 è quello che aiuta a controllare il livello del colesterolo e rendere migliore la funzione cardiaca.

Avena: uno studio recente ha scoperto che influisce sul controllo dell’ipertensione ed è anche ottima per prevenire le malattie cardiache.

Limone e prezzemolo: due elementi da assumere sotto forma di succo, da bere almeno una volta al giorno. Sia il limone che il prezzemolo hanno la caratteristica di facilitare l’eliminazione dei liquidi e l’eccesso di sodio, che sono tra le principali cause dell’innalzamento della pressione.

(0)

Bocca Mani Piedi è un problema molto frequente tra i bambini

La patologia Bocca Mani Piedi è molto frequente tra i bambini, perché facilmente diffondibile attraverso il contatto. Dunque, all’asilo e a scuola diventa facile trovarsi di fronte ad un contagio di questa malattia. Fortunatamente si può affrontare attraverso alcune accortezze. Vediamo come fare per combattere questa particolare problematica.

Cosa fare di fronte al virus Bocca Mani Piedi

Ecco una serie di cose che è bene fare nel caso il bambino sia stato colpito dal virus Bocca Mani Piedi:

  •  Una delle cose importanti è quella di evitare cibi irritanti e calorosi, visto che in presenza del virus le lesioni sono già infiammate.
  • Sono molto sconsigliare le bevande gasate.
  • Durante il periodo di presenza del virus, meglio alimentarsi con cibi liquidi o che comunque siano molto morbidi e freddi.
  • Utilizzare prodotti sulla bocca che siano disinfettanti o in qualche modo lenitivi per il dolore.
  • La bocca deve essere sciacquata con cura dopo ogni pasto, perché i residui di cibo provocano un aumento dell’irritazione. 

Nella maggior parte dei casi il problema si risolve da sé dopo un decorso di 5 o 6 giorni.

 

(0)

La prostatite è un problema da affrontare subito

La prostatite è un’infiammazione che come dice la parola stessa interessa la prostata. Alcuni casi presentano problemi infiammatori non solo localizzati in questo punto, ma anche nelle zone che la circondano. Sebbene possa essere un problema causato dai batteri, le cause nella maggior parte dei casi sono del tutto sconosciute. Vediamo come i rimedi naturali possono esserci di aiuto.

Prostatite e rimedi naturali

L’Aloe: questa pianta (nel nostro caso specifico il suo succo da consumare per via orale), è perfetta per la cura di moltissime infiammazioni e la prostatite rientra fra queste.

Il Polline d’api: da prendere come un qualsiasi integratore, per le sue interessanti proprietà è un ottimo rimedio per affrontare anche infiammazioni serie come la prostatite.

L’ortica: Le sue foglie utilizzate per preparare una tisana da bere, e la radice consumata come decotto, sono il massimo per la cura di questa malattia. Recenti studi hanno dimostrato la sua efficacia anche in presenza di patologie piuttosto serie come l’Ipertrofia prostatica benigna.

 

(0)

Curare il viso con l’ossigenoterapia

L’ossigenoterapia è un trattamento molto richiesto dalle celebrità, ma negli ultimi tempi vi fa ricorso anche la gente comune. I benefici ci sono, come ad esempio l’aumento del collagene e dell’elastina, che sono garantiti anche solo dopo il primo trattamento. Il risultato è che chi si è sottoposto a tale rimedio, avrà un evidente miglioramento della luminosità della pelle.

Per questo motivo, l’ossigenoterapia è consigliata a coloro che vogliono combattere l’invecchiamento cutaneo. Non solo, è perfetta anche per chi vuole rivitalizzare il proprio incarnato o semplicemente per risolvere un problema di pelle disidratata. Tale trattamento è molto richiesto perché non è assolutamente invasivo.

Ossigenoterapia: i trattamenti

Con l’ossigenoterapia si curano due problemi estetici molto comuni tra le persone, ovvero l’acne e le rughe. Il trattamento più famoso è però quello che si chiama ossigenoterapia iperbarica, il quale viene effettuato con l’ausilio di un macchinario che combina due elementi:

  • Ossigeno pressurizzato iperbolico
  • Siero a base di acido ialuronico, vitamine e antiossidanti.

Esiste anche l’ossigenoterapia con metodi avanzati, ma questo prevede che a compiere le operazioni sia un’estetista esperta con l’abilitazione specifica a determinati trattamenti.

(0)

Per i denti perfetti non basta la pulizia corretta

I denti bianchi e perfetti sono una cosa a cui aspiriamo tutti, e a volte anche averne molta cura non è sufficiente. Infatti, spesso l’alimentazione ci provoca problemi che con i lavaggi giornalieri non si riescono a combattere. Il segreto lo si trova nei cosiddetti “rimedi della nonna”.

I tre rimedi della nonna per i denti perfetti

Cibo: la frutta come le fragole, le mele e le pere, aiutano a sbiancare i denti e mantenerli in salute. Anche alcune verdure possono giocare a nostro favore, tra queste il sedano e le carote sono le più idonee.

Aceto e bicarbonato: fare degli sciacqui con un cucchiaino di aceto di mele diluito in un bicchiere d’acqua, è il massimo per avere denti perfetti. Il bicarbonato è un’aggiunta ottimale, specialmente quando si ha un’infiammazione delle gengive.

Buoni comportamenti alimentari: se si punta ad avere denti perfetti, si deve evitare di esagerare con le seguenti bevande:

  • Thè
  • Caffè
  • Vino
  • Bibite gassate e
  • Succhi di frutta

È inoltre consigliato di fare sciacqui con sola acqua per circa 30 secondi quando si è finito di mangiare, questo aiuta a prevenire la formazione di macchie.

(0)

La cura del corpo è un dovere da ottemperare sempre

Quando si parla di cura del corpo, non si parla solo di prodotti, ma anche di comportamenti che siano volti al benessere del proprio corpo. Ci sono alcune cose che facciamo nella vita di tutti i giorni, che sebbene possano sembrare normali e innocue, sono invece dannose. Ecco come evitare di avere problemi.

Le regole quattro regole nella cura del corpo

Il taglio delle unghie: non utilizzare forbicine ma un tagliaunghie, altrimenti si rischia la desquamazione e l’indebolimento delle unghie.

I saponi: è sconsigliato esagerare con l’utilizzo di bagnoschiuma o saponi profumati. Distruggono la naturale barriera della pelle contro gli agenti esterni.

Acqua calda: evitare docce con acqua troppo calda perché secca la pelle. Utilizzare dunque una temperatura tiepida e una permanenza sotto la doccia non troppo prolungata.

La mano davanti alla bocca: una buona abitudine che ci hanno sempre insegnato quando si tossisce o si starnutisce, ma che invece nasconde delle insidie. Meglio usare un fazzoletto per coprirsi, in quanto i virus presenti nella saliva trovano un substrato molto ‘fertile’ sulla pelle delle mani.

 

(0)

Le macchie sulla pelle sono causate da diversi fattori

Le macchie sulla pelle sono inestetismi che vengono fuori per diverse ragioni. Possono essere causate da un’esposizione eccessiva ai raggi ultravioletti, ma anche da patologie più o meno serie, dalle reazioni allergiche alle malattie croniche del fegato. Sebbene molti a primo impatto si rivolgono al medico di famiglia, vi sono rimedi naturali che possono essere di ottimo aiuto contro questa problematica fastidiosa.

Rimedi naturali contro le macchie sulla pelle

Il limone, e in particolare il succo prodotto con questo frutto, è un vero alleato contro questo problema. È conosciuto per la sua attitudine nel donare luminosità e disinfettare la pelle.

Aloe Vera: pianta unica e indispensabile per trattare infinite problematiche. Anche in questo caso, creando una crema idratante per la pelle, si potrà aiutare la stessa a rigenerarsi.

Fragole: chi non è allergico, potrà preparare una maschera con questo frutto, e contare sul fatto che esso è capace di eliminare le macchie sulla pelle. Lo farà un poco per volta, per cui si dovrà fare un trattamento costante.

(0)

I brufoli sono una problematica comune tra gli adolescenti

I brufoli, sebbene colpiscano principalmente gli adolescenti, non risparmiano nemmeno gli adulti. Solitamente vengono associati ad una pelle impura, ma le cose non stanno proprio così. In realtà, i brufoli si dovrebbero considerare come un modo per il nostro organismo di difendersi, andando così ad eliminare le tossine. Per poterli curare ci possono essere vari sistemi, nel nostro articolo però andremo a vedere quelli che sono i rimedi naturali. Per risolvere il problema ce ne sono diversi e tutti ugualmente funzionanti. 

I brufoli: rimedi naturali

Olio di nocciola: elemento naturale che ha proprietà purificante, quindi ottimo per eliminare i brufoli.

Argilla: uno dei migliori rimedi naturali che si utilizzano per affrontare il problema di pelle grassa, è sicuramente quello della maschera d’argilla, che se ben realizzata è una vera manna per affrontare il problema.

Olio essenziale di limone: tale elemento, come nel caso dell’olio di nocciola, è per sua natura idratante ed emolliente, e il suo utilizzo è particolarmente indicato contro i comedoni, la pelle grassa e  infine contro le impurità della stessa. .

(0)

La dieta dissociata nuovamente in campo per dimagrire

La dieta dissociata non è una novità, perché già conosciuta da tempo. Ad oggi però, viene riscoperta dopo un periodo di silenzio. Sono molte le novità che si susseguono nel mondo delle diete dimagranti, nuovi ritrovati e nuovi regimi alimentari derivati da studi sempre più approfonditi. All’interno di questo grande gruppo, la dieta dissociata rimane un must sempreverde.

Come funziona la dieta dissociata

 

La dieta dissociata permette di guadagnare nella linea associando in maniera corretta gli alimenti che si vanno a consumare. Nello specifico, la dieta dissociata classica (come le varianti nate nel corso degli anni) si basa su regole molto rigide. In pratica, è proibito associare determinati cibi all’interno dello stesso pasto, in alcuni casi le associazioni sono vietate anche all’interno della stessa giornata.

Le teorie moderne in merito a quelle che sono le “buone e cattive combinazioni alimentari”, nascono proprio dai principi su cui si è sempre basata la dieta dissociata. Visto che molte diete moderne sono finite in un mare di polemiche perché troppo aggressive, sono molti a dirottare nuovamente su una dieta che è da sempre una garanzia di successo e priva di pericoli.

 

 

 

(0)

La cura del viso va fatta con accuratezza

La pelle va protetta, e uno dei punti più delicati di cui avere cura è senza dubbio la pelle del viso. Esso infatti, è la parte del corpo dove vanno a incidere di più gli agenti esterni, parliamo del vento, del freddo, della luce del sole e del calore. Ecco come fare per affrontare al meglio i problemi che questi elementi della natura possono creare alla pelle del viso.

Come prendersi cura della pelle del viso

Ecco i passi da fare per mantenere in salute la pelle del viso:

Il primo passo da fare è la pulizia con prodotti a base naturale, evitando elementi che siano aggressivi e nocivi. Altro aspetto importante è quello di evitare il fumo e non perdere le ore di sonno, sono due elementi che mettono la pelle del viso sotto stress. Quando si scelgono prodotti per la pulizia della pelle si devono leggere bene le etichette, cercandoli che siano dermo ed eco compatibili. Evitare prodotti che contengono i derivati dal petrolio e i siliconi. Non solo, si deve diffidare di quei prodotti che vengono presentati come miracolosi.

(0)

I geloni sono un fastidio invernale piuttosto doloroso

I geloni si manifestano con piccoli e pruriginosi gonfiori della pelle, che sono causati principalmente dalle basse temperature. Per questo motivo sono un problema tipico della stagione invernale. Le zone più colpite sono soprattutto le dita delle mani e dei piedi, ma spesso anche le orecchie e il naso. Se non ci si espone a nuove ondate di freddo, entro poche settimane vanno a scomparire. 

Rimedi naturali contro i geloni 

Ecco tre rimedi naturali per affrontare al meglio il problema dei geloni:

La patata: trattasi di un elemento presente in natura che ha la proprietà di eliminare il prurito e l’infiammazione provocata dai geloni

L’aglio: grazie alle proprietà antisettiche e quelle antinfiammatorie che sono tipiche di questo alimento, si può risolvere questa problematica. Basterà strofinarlo sulla parte interessata più volte al giorno. 

Alzare le braccia o le gambe se ad essere interessati dal problema sono le mani o i piedi. Migliorando la circolazione del sangue si avrà l’effetto di ridurre il gonfiore, l’infiammazione e anche il dolore. 

 

(0)

La nausea si può affrontare in maniera naturale

La nausea può essere dovuta a diverse problematiche:

  • Cattiva digestione.
  • Gravidanza (specialmente nel primo trimestre).
  • Presenza di cinetosi.

Qualunque sia la causa che porta una persona a soffrire di nausea, la sensazione è decisamente fastidiosa. Fortunatamente ci sono dei rimedi naturali che possono venire in aiuto.

Nausea risolvibile con quattro rimedi naturali

Lo zenzero: pianta che per natura ha effetti antinausea, in quanto è in grado di accelerare lo svuotamento dello stomaco.

Il limone: i flavonoidi che il limone ha nella buccia, aiutano i movimenti dello stomaco, favorendo la digestione ed eliminando l’acidità se presente, specialmente se la nausea è causata da un eccesso alimentare.

Erbe e granuli: la tintura madre di Achillea è perfetta se la nausea è presente da più di un giorno. Anche nel caso di sensazione di buco allo stomaco (tipico della gastrite) tale rimedio risulterà ottimale.

L’automassaggio: tecnica che arriva direttamente dalla medicina cinese. Con il polpastrello del pollice si massaggia partendo dal punto che si trova tre dita sopra la piega del polso arrivando fino alla mano, seguendo dei movimenti che vanno dal basso verso l’alto. Tale azione favorisce lo svuotamento dello stomaco e quindi l’eliminazione della nausea.

 

 

 

 

(0)

I denti vanno tenuti sempre puliti

Senza ombra di dubbio, per mantenere i denti sani a lungo è necessaria una pulizia costante e precisa. Lavare i denti dopo ogni pasto, usare il filo interdentale e fare periodici controlli dal dentista, sono cose essenziali e basilari che permettono di mantenere a lungo la salute nella propria bocca. Nella cura dei propri denti vi sono degli errori da evitare, nel nostro articolo andremo a conoscere quali siano.

I denti e gli errori da evitare

Ecco alcuni errori che non vanno commessi:

  • Lavarsi i denti meno di due volte al giorno: è essenziale procedere con la pulizia almeno due volte al giorno (mattina e sera)
  • Lavare i denti subito dopo mangiato: si deve attendere una mezzora prima di procedere con il lavaggio.
  • Lavarsi i denti per meno di due minuti: tale tempo è riconosciuto come lasso standard per l’efficacia del lavaggio, quindi, mai farlo per meno di due minuti.

Per concludere, aggiungiamo che un errore molto frequente è quello di non spazzolare la lingua, Questa può essere portatrice di batteri, quindi, è bene dopo aver lavato i denti strofinare con delicatezza anche la lingua.

 

(0)

Disintossicare il fegato significa amare sé stessi

Il fegato, per quanto riguarda il corpo umano è quella ghiandola che oltre ad essere la più grande ha delle funzioni importanti:

  • Depurazione
  • Filtraggio 
  • Digestione

A danneggiare il fegato nel corso della vita possono essere vari fattori, come ad esempio il consumo abituale di alcool, zuccheri, cibi fritti e non solo, anche uno stile di vita stressato con frequenti eccessi di rabbia e presenza costante di rancore represso.

Rimedi naturali per disintossicare il fegato

Succo di verdura: 600 grammi di Carota, 300 grammi di Barbabietola cruda e infine 300 grammi di Cetriolo. Questa formulazione è proprio specifica per la guarigione e depurazione del fegato. Fare un frullato di questi ingredienti e bere questo prodotto diverse volte al giorno.

Succo di mela: altro succo interessante perché è ricco di acido malico, sostanza che ammorbidisce i calcoli biliari e ne facilita l’eliminazione attraverso i dotti biliari.

Curcuma: ideale per il fegato, perché lo ripulisce dalle tossine e ne rimuove l’infiammazione.

Tarassaco: sostanza che migliora il flusso biliare e in questo modo rende più facile al corpo umano l’eliminazione delle tossine accumulate nel fegato.

 

 

(0)

Dieta Plank: cos’è e come funziona

La dieta Plank è un tipo di regime alimentare che prevede di rinunciare quando si mangia a quelle che sono le fibre e i carboidrati. Nello specifico, siamo di fronte ad un metodo abbastanza innovativo, che ancora non è entrato nell’immaginario comune perché abbastanza d’urto come approccio all’alimentazione. Attraverso questo tipo di dieta si potrà perdere peso in poco tempo. Andiamo a vedere nel dettaglio come funziona, ovvero cosa prevede di mangiare dal momento che si devono eliminare determinati alimenti.

Con la dieta Plank si perdono nove chili in due settimane

La dieta Plank raooresenta un approccio duro perché propone uno schema alimentare molto sbilanciato, che permette di perdere nove chile in soli 14 giorni (tempo di durata massimo della dieta). Il principio su cui si basa, è quello di portare l’organismo ad attivare solamente quello che è il metabolismo proteico, il quale fa consumare energia e quindi dimagrire velocemente. È bene ricordare che, prima di intraprendere qualsiasi dieta, è bene rivolgersi al proprio medico per stabilire se la propria salute permette di cominciare un qualsiasi regime alimentare.

(0)

La candida dimora nell’intestino

La candida albicans, questo il nome scientifico, solitamente vive nell’intestino senza provocare alcun problema. I guai possono iniziare quando si indebolisce il sistema immunitario, perché in questo caso il suddetto fungo può proliferare spostandosi in altri organi. A poter essere interessati dalla candida vi sono i reni, i polmoni, la pelle e altre mucose. Nel caso delle donne è molto frequente quella patologia che conosciamo con il nome di vaginite da candida. Il problema di questo fungo lo si può affrontare anche attraverso alcuni rimedi naturali.

Rimedi naturali per curare la candida

I semi di pompelmo: l’estratto ottenuto ha la proprietà di agire rapidamente e con molta efficacia contro le infezioni interne, quelle cutanee, orali e anche auricolari.

Acido Caprilico: viene estratto dalle noci di cocco e dall’olio di semi di palma. Possiede la capacità di dissolvere la membrana cellulare della Candida Albicans e di altre tipologie di funghi, Perfetto per il trattamento della candidosi.

Tea Tree Oil: è un potente antibiotico naturale. Versando 2 gocce in una piccola quantità di gel di aloe, e massaggiando direttamente sulle mucose a livello locale, si potrà contare su un’azione antinfiammatoria e antifungina dei tessuti affetti da candidosi.

 

 

(0)

Le emorroidi possono creare molti problemi

Le emorroidi creano molti fastidi, per questo bisogna intervenire quanto prima per risolvere il problema. Fortunatamente non ci sono solo medicinali che possono aiutarci a combatterle, ma vi sono rimedi naturali che possono essere una vera e propria soluzione a tale condizione.

Emorroidi e rimedi naturali

Ecco i rimedi naturali contro le emorroidi:

Vite rossa: svolge un’azione astringente e questo è dovuto alla componente tanninica. La vite rossa presenta in abbondanza flavonoidi e vitamina C, che sono elementi in grado di proteggere i capillari e contestualmente rafforzare le pareti venose

Ippocastano: come la vite rossa, con questo elemento si va ad agire sull’insufficienza venosa, la sindrome varicosa e come nel nostro caso specifico sulle emorroidi.

Aloe Vera: quando si tratta di rimedi naturali non può mai mancare l’Aloe Vera, pianta dalle innumerevoli virtù. È un antinfiammatorio naturale e molto utile per l’apparato gastrointestinale. Non solo, coadiuva la digestione e favorisce il transito intestinale. Una delle proprietà che principalmente la rende perfetta come cura naturale, è la sua efficacia nel sostenere il sistema immunitario.

(0)

Le verruche rappresentano una problematica tra le più fastidiose

Le verruche non solo rappresentano un problema estetico, ma sono principalmente sintomo di  un’infezione, la quale è causata da uno dei sottotipi del virus del papilloma umano (HPV). Dunque, in caso di comparsa del problema ci si deve subito attivare per risolverlo quanto prima. Per affrontare le verruche vi sono dei rimedi naturali da seguire con attenzione, con i quali si potranno raggiungere risultati soddisfacenti anche in breve tempo.

Rimedi naturali per le verruche

Ecco tre utili rimedi naturali contro le verruche:

Olio di origano: tra le proprietà vi sono dei composti antivirali e antinfiammatori che aiutano a combattere i virus che provocano le verruche. Inoltre, bloccano quello che è il rischio di contagio e propagazione.

Aceto di mele: contiene acidi organici, i quali vanno a combattere quei tipi di virus che portano alla pelle alterazioni di questo tipo.

Crema con Aloe Vera: una crema naturale che sia a base di vitamina E e aloe vera, aiuta la pelle a ristabilire la propria salute, andando a lavorare in maniera attiva su quelle aree in cui si trovano le verruche.

(0)

Le ragadi colpiscono perlopiù le dita delle mani

Le ragadi nello specifico sono delle lesioni lineari molto dolorose, che possono manifestarsi sulla pelle o nelle mucose. Le più frequenti sono senza dubbio quelle che colpiscono le mani soprattutto nei mesi freddi, e come risultato si avrà un forte fastidio. Questo specialmente per quei soggetti che sono già predisposti alla secchezza della pelle. Fortunatamente esistono rimedi naturali che possono essere di aiuto.

Rimedi naturali contro le ragadi

L’olio di oliva è uno dei rimedi più utilizzati contro le ragadi, si spalma sulle mani e poi si indossano dei guanti. Questi vanno tenuti per qualche ora. In alternativa, si può utilizzare la buccia della banana, in questo caso l’applicazione dovrà durare solamente qualche minuto. Un secondo rimedio molto interessante è quello di mescolare il bicarbonato all’acqua tiepida mescolando fino ad ottenere una crema, la quale dovrà chiaramente essere spalmata sulle ragadi.

Un ultimo rimedio è quello di mescolare 10 gocce di essenza di lavanda, 50 cc di olio di calendula, e come terzo ingrediente 20 gocce di olio essenziale di avocado. Come per l’olio di oliva l’applicazione deve durare qualche ora, per cui si devono coprire le mani con i guanti.

(0)

I calcoli biliari sono un problema diffuso ma risolvibile

i calcoli alla colecisti o alla cistifellea vengono comunemente chiamati calcoli biliari. A soffrire di questo problema nel nostro Paese è almeno l’8% della popolazione e tale problema si manifesta solitamente dopo i 40 anni. Generalmente ci si rivolge al medico quando oramai il problema richiede l’operazione per poterlo risolvere, ovvero quando la situazione arriva a creare infezioni e scompensi a volte molto pesanti. Se presi in tempo però, vi sono interessanti rimedi naturali per poter sciogliere i calcoli biliari.

Calcoli biliari e rimedi naturali

Ecco alcuni ottimi rimedi naturali:

Pulizia della cistifellea: per questo basterà consumare una miscela di succo di mela, erbe e olio d’oliva per un periodo di 2-5 giorni.

Il carciofo: gli estratti di carciofo hanno la proprietà di stimolare la produzione di bile, quindi, aiutano la funzionalità della cistifellea e del fegato.

Tarassaco: conosciuto di più come dente di leone, da secoli viene utilizzato per trattare problemi sia alla colecisti, che al fegato e ai dotti biliari. Le proprietà delle radici amare sono quella calaloga e quella coleretica. In pratica, stimolano la produzione di bile all’interno della cistifellea e quindi la conseguente espulsione.

 

(0)

La Sinusite è una patologia fastidiosa

La Sinusite è l’infiammazione dei seni paranasali, e si manifesta con alcuni sintomi che permettono di riconoscerla in un attimo. Infatti, in caso di questo tipo di affezione avremo secrezione nasale giallo verdastra e mal di testa. Quest’ultimo particolarmente presente la mattina presto e localizzato sopra la radice del naso. In alcuni casi il dolore può essere avvertito sotto le orbite degli occhi. Ecco come affrontare il problema ricorrendo ai rimedi naturali.

Sinusite e rimedi naturali

Come affrontare il problema? Ecco alcune indicazioni terapeutiche contro la Sinusite:

La bromelina: sostanza contenuta in gande quantità nel gambo dell’ananas. La bromelina ha la proprietà naturale di sciogliere il muco e diminuire il gonfiore.

Semi di pompelmo: questi contengono sostanze con potere battericida. il loro estratto si utilizza in gocce, che devono essere diluite in poca acqua e da assumere più volte al giorno.

Fumenti: il caro e vecchio sistema dell’inalazione dei vapori è il massimo per la sinusite. Come prodotti da aggiungere all’acqua i migliori sono l’eucalipto, la menta e il pino.

(0)

La Dermatite Seborroica è una patologia infiammatoria delle ghiandole sebacee

Quando si viene colpiti dalla Dermatite Seborroica, si avranno specifici sintomi quali rossore, prurito e desquamazione nelle zone più colpite da questa problematica: viso, torace, condotto uditivo e cuoio capelluto. Nell’ultimo caso sarà presente una forfora persistente. Come si può facilmente intuire, il nome di questa malattia è l’accostamento di significati del problema infiammatorio (la dermatite) e di ciò che viene colpito (le ghiandole sebacee). Per affrontare il problema si possono utilizzare alcuni rimedi naturali.

Come curare la Dermatite Seborroica con rimedi naturali

Ecco quali prodotti presenti in natura ci possono aiutare a curare la Dermatite Seborroica:

  • Il limone: contiene acidi e proprietà antinfiammatorie ideali per combattere i funghi.
  • Il sapone di Aleppo: le sue proprietà permettono di eliminare il fungo lavorando fino alla radice.
  • L’olio di cocco: le sue proprietà permettono di purificare la pelle. Unito al limone è ancora più efficace.
  • L’aloe vera: pianta il cui gel è usato in tanti trattamenti la cui finalità è la cura di problematiche alla pelle e al cuoio capelluto.

La Dermatite Seborroica è una patologia ostica da combattere, per cui serve costanza e impegno nei trattamenti sopra citati.

(0)

L’artrite è un problema molto fastidioso, ecco come fare per affrontarla al meglio

L’artrite è un problema diffuso e molto fastidioso, che si manifesta con una infiammazione delle articolazioni. Oltre a essere noiosa è anche molto dolorosa, ma ad oggi vi sono diversi metodi per affrontare il problema. Vi sono dei rimedi naturali che sono ottimali per molti tipi di varianti dell’artrite, e sebbene oramai sia risaputo che per questo problema non esiste una cura per eliminarlo definitivamente, con questi rimedi si possono attenuare i dolori.

Artrite e rimedi naturali

Sui sintomi dell’artrite si può intervenire con un prodotto che si chiama Rame Oro Argento, che è molto efficace quando siamo di fronte ad infiammazioni acute e croniche. È ottimo dunque sia per l’artrite, che in generale quando si presentano stati dolorosi di vario tipo.

Nei casi in cui il problema sia molto acuto al punto di essere invalidante, ci possono essere due soluzioni da considerare in aggiunta al trattamento precedente. La prima è il manganese, elemento che catalizza diversi processi biologici che regolano l’equilibrio della nostra salute. La seconda è lo zolfo, perché potenzia l’effetti degli oligoelementi del Rame Oro Argento e agisce insieme all’oligoelemento diatesico.

(0)

La cistite è un’infiammazione della vescica urinaria che generale dolore diffuso anche alla schiena

La cistite si presenta con uno stimolo frequente di urinare, anche se poi non si riesce a fare niente di più che poche gocce. Inoltre, presenta bruciore nell’urinare e anche un fastidioso dolore addominale che in molti casi si estende fino alla schiena. Il problema sta nel fatto che, se non è di carattere lieve (scompare nel giro di poche ore), la cistite potrebbe protrarsi per settimane. Fortunatamente vi sono dei rimedi naturali che ci possono essere di aiuto.

Cistite e rimedi naturali

I passi da seguire sono molto semplici:

  • Bere 600/700 ml di tisana alla malva che non troppo calda e a brevi intervalli, favorisce la diuresi e quindi l’eliminazione dei germi.
  • Evitare l’aceto e alimenti come carne, uova, pesce, formaggi e cibo piccante.
  • Porre una borsa dell’acqua calda coperta nella zona pelvica e lombare.
  • Non bere tè o caffè, ma sostituirli con acqua naturale o centrifugati di verdura e frutta.
  • Evitare agrumi e frutta acida in presenza della cistite.

Seguendo questa linea guida, ci si libererà quanto prima di questo problema fastidioso.

(0)

La pressione alta è un fenomeno che porta sintomi molto fastidiosi

Oltre ad essere un problema da affrontare in maniera rapida, la pressione alta è qualcosa che crea grossi fastidi nel momento stesso in cui si manifesta il fenomeno. Infatti, quando la pressione sale oltre i limiti che il nostro corpo è in grado di tollerare, si possono avvertire una serie di sintomi molto debilitanti che ci devono far capire immediatamente a cosa siamo di fronte. Parliamo di affaticamento della vista, mal di testa, ronzii, giramenti di testa etc. Il problema di solito si risolve attraverso cure mediche, ma vi sono rimedi naturali che ci possono essere di aiuto, senza essere invasivi e aggressivi per gli organi che devono gestire il medicinale all’interno dell’organismo.

Rimedi naturali per combattere la pressione

Il biancospino e la passiflora sono per loro natura eccellenti nell’abbassare la pressione sanguigna. Altra pianta che agisce in maniera nettamente positiva sul sistema cardiocircolatorio. è il vischio. Uno dei prodotti considerato il top per regolare la pressione alta è l’aglio. Questo è dovuto al fatto che l’allicina e le altre sostanze contenute in questo alimento hanno la capacità di ridurre l’aggregazione piastrinica, evitando in questo modo la formazione di coaguli, quindi il rischio che si possano verificare trombi.

(0)

Gli occhi gonfi rappresentano un problema che ha soluzioni naturali

Gli occhi gonfi non sono altro che un ristagno di liquidi alle palpebre. A generare questo problema possono esserci cause diverse, tra le più frequenti vi sono i traumi, allergie e problematiche più specifiche come orzaioli e congiuntiviti. Altre ragioni che possono generare il problema degli occhi gonfi sono un’esposizione troppo prolungata al vento (specialmente quando le temperature sono molto rigide), la mancanza o l’eccesso di sonno e stati influenzali comprensivi di mal di testa.

I rimedi naturali per gli occhi gonfi

I rimedi migliori per affrontare il problema degli occhi gonfi sono almeno 3:

Il primo prevede di fare dei lavaggi con acqua fredda e oli essenziali, perfetto nei casi di infezione da batteri e in presenza di particolari virus.

Impacchi di acqua e sale, che sono perfetti per il gonfiore dovuto a ritenzione di liquidi sulle palpebre.

Impacchi con Aloe vera, un rimedio battericida e lenitivo che permette sia di disinfettare la zona interessata che eliminare prurito e gonfiore. È un rimedio che risulta ottimale anche nel caso si debbano riassorbire edemi ed ematomi.

(0)

Le smagliature sono un inestetismo frequente, come risolvere il problema

Le smagliature rappresentano delle alterazioni atrofiche lineari che colpiscono lo strato dermico della cute. Si manifestano con striature lievemente infossate e il colore ci dice a che stadio siano. Se sono di colore rosa violaceo siamo nella fase infiammatoria, mentre quando il colore è di una tonalità madreperla siamo già nella fase cicatriziale. Rappresentano un inestetismo che si nota e che può rappresentare un problema per chi ne soffre, ecco come intervenire a livello naturale.

Rimedi naturali per le smagliature

Le vitamine E e C sono quelle che aiutano sia a prevenire che ridurre le smagliature. Altri elementi importanti sono gli aminoacidi e le proteine, quindi i prodotti idonei sono la carne, il pesce, le uova e infine i latticini. Sono anche molto utili gli alimenti ricchi di proteine vegetali. Uno dei più potenti rimedi naturali è dato dalla Chlorella, un’alga monocellulare che è molto ricca di clorofilla. Oltre al fatto di contenere un’elevata quantità proteine, sali minerali, aminoacidi essenziali e vitamine A, B ed E, è dotata di una grande capacità di disintossicare l’organismo da quelle che sono le tossine ambientali.

(0)

La depurazione del fegato è molto importante e si può fare in maniera naturale

Il fegato è un organo molto importante per il corpo umano, in quanto ha molte funzioni che se non dovessero procedere nel modo giusto, potrebbero portare a problemi di salute a volte anche piuttosto seri. Per questo motivo bisogna amare il proprio fegato, e uno dei modi per farlo è quello di aiutarlo a stare bene. Non è necessario fare cose impossibili, basta seguire rimedi naturali che sono una vera e propria manna dal cielo per questo organo. Vediamo nello specifico di cosa parliamo.

Il fegato, ecco come mantenerlo in forma

Per far sì che il fegato sia in piena forma si devono tenere presenti le seguenti informazioni:

  • Ridurre l’assunzione di calorie durante i pasti.
  • Eliminare dalla propria dieta le bevande alcoliche e il cibo fritto.
  • Evitare di assumere un valore di proteine troppo elevato.
  • I farmaci, se non estremamente necessari, devono essere evitati perché dannosi per il fegato.
  • Non assumere troppi grassi, sale, zuccheri e carboidrati raffinati.

Infine, oltre alla dieta alimentare è consigliabile anche un buon allenamento all’aria aperta, che aiuta il fisico a mantenersi in forma a livello generale.

 

 

 

(0)

Il Natale è alle porte e il pranzo porta con sé molte prelibatezze, ecco come stare in salute

Quando ci apprestiamo a sedersi a tavola il giorno di Natale, oltre per il fatto che è un giorno di festa non ci si deve dimenticare di non strafare per mantenersi in salute. Ci sono quindi dei cibi da evitare, ma vogliamo andare a mettere il puntino su quelli che in assoluto devono essere evitati in questo particolare pranzo dell’anno. 3 tipi di alimenti che non sono salutari né a Natale, né durante tutto il resto dell’anno. In questo modo, si potrà passare un sereno Natale nel più completo benessere, e inoltre, vi sono molte alternative altrettanto gustose e meno aggressive per la propria salute.

3 alimenti da evitare a Natale

La prima cosa da evitare è il cibo fritto, che va a colpire l’apparato cardiovascolare e il fegato. Altro elemento è quello del dado da cucina, molto comodo per cucinare in maniera piuttosto rapida, ma contenente sostanze che provocano emicrania, colesterolo alto, obesità e altre problematiche. Infine, gli alcolici e le bibite gassate, che fanno salire molto il valore delle calorie ingerite durante tutto il pranzo.

(0)

Il mal di testa impedisce di svolgere le proprie attività giornaliere

Il mal di testa è uno stato di salute per il quale, se ci colpisce in maniera piuttosto pesante, diviene difficile svolgere le nostre normali mansioni giornaliere. Quando il dolore è forte infatti, solitamente ci si chiude nella stanza da letto, ci si sdraia e si cerca di riposare senza pensare a niente. Questo sperando che, svuotare la mente e magari fare un riposino, possa essere la soluzione al problema. Per evitare il ricorso ai medicinali, vi sono degli accorgimenti che ci possono essere di aiuto.

3 rimedi per affrontare il mal di testa

L’acqua calda è un elemento che può essere di aiuto. Porre una borsa con acqua calda sulla nuca o intorno al collo, in quanto questo sistema aiuta il rilassamento. Di contro, anche il ghiaccio è un elemento che aiuta a risolvere il problema. Basterà mettere qualche cubetto in un sacchetto chiuso e coprirlo con un panno. Poggiarlo sulla fronte o dove si sente dolore, tenendolo per circa 20 minuti. Infine, grazie alle sue naturali proprietà antinfiammatorie, la camomilla è un eccellente aiuto contro il mal di testa.

 

 

(0)

Le vene varicose rappresentano un problema di carattere circolatorio

Le vene varicose derivano da quello che è un disturbo alla circolazione venosa legato agli arti inferiori. Sono delle chiare ed evidenti dilatazioni dei vasi, mostrando in maniera molto chiara sporgenze di un colore scuro verdastro. Tali manifestazioni possono essere più o meno estese, e inoltre presentarsi anche curviformi. Ad essere interessate da questa specifica problematica può essere i via esclusiva solamente la vena safena (ricordiamo che essa corre lungo tutto l’arto inferiore), oppure anche le vene collaterali.

Vene varicose e rimedi naturali

L’ippocastano è un rimedio molto interessante, perché i suoi semi e la sua corteccia sono ricchi di tannini, di escina e flavonoidi. La loro composizione permette di combattere la lassità venosa, e allo stesso tempo rendere più forti le pareti dei vasi sanguigni e favorire il ritorno venoso. La vite rossa è un altro rimedio naturale eccellente. Essa possiede degli elementi che hanno un’azione vasocostrittrice e flebotonica, oltre che essere sfiammante per le vene e per vasi linfatici. Infine, abbiamo la centella asiatica, che con i suoi triterpeni e flavonoidi sollecita la produzione di collagene, elemento che rende più elastici i tessuti e i vasi.

 

 

(0)

Il mal di schiena è spesso insopportabile, ma con i rimedi naturali si può fare molto

Un metodo infallibile per combattere il mal di schiena è quello di ricorrere ai rimedi della nonna, tra cui uno è quello di porre il ghiaccio sul punto dolente a causa di un evento traumatico. Il freddo per un breve tempo allevia il dolore. In seguito, la migliore opzione è quella contraria, ovvero la terapia del calore, facilmente praticabile attraverso una classica e semplice borsa dell’acqua calda. Sempre sulla base dello stesso principio, sono consigliatissimi impacchi caldi con asciugamani, o direttamente bagni e docce caldi.

Prodotti naturali contro il mal di schiena

Uno dei prodotti naturali più efficaci per il mal di schiena è l’Arnica Montana, che si può assumere sia per bocca in compresse omeopatiche, che in capsule contenenti l’estratto secco. Un’ultima opzione è quella delle gocce di tintura madre, le quali vanno diluite in acqua. A base di Arnica vi sono anche pomate ed unguenti che si utilizzano localmente, chiaramente mirate alla zona dove si sente dolore.

(0)

L’influenza e l’inverno vanno assieme, ma vi sono dei rimedi naturali e non invasivi su cui contare

I malanni di stagione mettono in ginocchio il nostro organismo, e soprattutto ci mettono in difficoltà per ottemperare alle tante necessità quotidiane. Non preoccupatevi, se ancora non siete stati colpiti dall’influenza, con pochi ma efficaci rimedi della nonna potete cercare di evitarla completamente, Entriamo nel dettaglio per saperne di più.

I rimedi della nonna contro l’influenza

Ecco quali sono i principali rimedi naturali per combattere l’influenza:

  • Mangiare molta frutta e verdura, le loro vitamine in abbondanza sono un forte alleato contro l’influenza.
  • Lavarsi bene le mani è un altro importante accorgimento da tenere, perché l’igiene ci mantiene in salute.
  • In caso di tosse e raffreddore, bisogna utilizzare l’eucalipto, magari facendo infusi a base di questo prodotto naturale.
  • Il riposo è un sistema ad hoc per rinvigorire le proprie difese immunitarie, un corpo eccessivamente stanco è vulnerabile all’influenza.

Come potete vedere non servono grandi operazioni per fare della prevenzione, c’è inoltre da tenere presente che questi rimedi sono ottimali anche in caso l’influenza ci abbia già raggiunti per evitare che possa peggiorare.

(0)

La cellulite ti fa dannare? I rimedi naturali ti possono aiutare

Uno stile di vita sano ed equilibrato è sicuramente un’ottima prevenzione, ma quando la cellulite è già comparsa come la si può affrontare? Tra le tante sedicenti soluzioni che si trovano in giro, la vera forza sta nei prodotti naturali. Vi sono molte soluzioni a cui attingere in questa direzione, e adesso andiamo a scoprirne alcuni, quelli che sono una vera e propria manna dal cielo per questo problema che affligge molte donne del nostro secolo.

I rimedi naturali

Ecco tre eccellenti rimedi naturali per combattere la cellulite:

La Centella Asiatica: siamo di fronte ad una pianta medicinale, le cui peculiarità sono quelle di rendere più elastica la pelle.

La Laminaria: trattasi di un’alga marina, che per le sue componenti (lo iodio, il potassio e la Laminaria) è efficace contro la cellulite.

Massaggi miofasciali: la tecnica del massaggio miofasciale è molto positiva contro la cellulite, perché si tratta di lavorare tra i muscoli, precisamente sul tessuto connettivo, ridonando così la corretta elasticità alla pelle.

(0)

Quando il mal di gola ci rovina le giornate, con i rimedi naturali si può fare molto

Il mal di gola è un problema molto frequente quando arriva l’inverno, e spesso si deve far ricorso ai medicinali per combattere il problema. Qualora non si voglia cedere all’utilizzo di medicinali che comunque sono invasivi per l’organismo, vi sono alcuni rimedi naturali che possono fare al caso nostro. Entriamo nel dettaglio per scoprire almeno 3 rimedi utili per combattere il mal di gola in maniera completamente naturale.

3 rimedi naturali contro il mal di gola

Il primo rimedio è sicuramente quello di fare gargarismi con acqua e sale. Un altro è quello di consumare il miele, magari dentro al latte del mattino. Esso è infatti un potente antibiotico naturale. Il terzo e ultimo rimedio naturale per combattere il mal di gola è fare un infuso a base di zenzero. Infatti, la sua radice è conosciuta per possedere poteri antinfiammatori, analgesici e antibiotici. Questa combinazione favorisce l’eliminazione degli agenti patogeni che sono causa d’infezioni e che quindi creano problemi all’interno della gola.

(0)

Il nervo sciatico quando si infiamma è molto doloroso, come fare per superare il problema?

Una delle problematiche che ci si può trovare a dover affrontare, è proprio quella dell’infiammazione del nervo sciatico, che porta a sentire dolore alla parte bassa della schiena, alla coscia e per finire al gluteo. Tale condizione è molto debilitante, in quanto nella fase del dolore, specialmente quella acuta, sarà difficile anche camminare. Per fortuna, ad oggi esistono rimedi per superare questo stato di dolore,

La cura per il nervo sciatico infiammato

Nella fase acuta del dolore, ovvero quando muoversi è impossibile, la migliore cosa da fare è quella di stare a letto qualche giorno, perché in questo modo si evita di cronicizzare l’infiammazione. È bene evitare qualsiasi tipo di massaggio, pratica inutile nel caso dell’infiammazione del nervo sciatico, mentre è fondamentale rivolgersi immediatamente al proprio medico di fiducia per iniziare fin da subito una cura, generalmente fatta di antinfiammatori e miorilassanti.

Nel caso la terapia medicinale non portasse i risultati sperati, in alternativa si può ricorrere a pratiche mediche specifiche quali tecarterapia, il laser e l’ipertermia.

(0)

Il colesterolo alto è un problema frequente, ma con la giusta alimentazione lo si può combattere

Da evitare rigorosamente vi sono le carni rosse e i grassi, nello specifico parliamo del burro, dello strutto e del lardo. Bisogna anche stare lontani dagli insaccati grassi come ad esempio il salame e la pancetta, e per finire le frattaglie e le interiora. Anche alcuni pesci sono sconsigliati per il colesterolo alto, ad esempio aragoste, crostacei e anguille. Vi sono poi alimenti che sebbene non siano il massimo per il colesterolo, se consumati con moderazione possono non essere nocivi alla salute. Parliamo delle uova, della pasta fresca all’uovo e in dosi molto moderate il vino. I superalcolici sono invece completamente banditi.

Cosa mangiare senza problemi

Vi sono alimenti che non arrecano problemi legati al colesterolo alto, quindi possono essere consumati senza alcuna limitazione di sorta. Frutta di stagione e verdura sono basilari per l’organismo perché hanno caratteristiche che sono ottimali per il benessere del corpo. Anche i cereali e la carne bianca sono alimenti ottimali per una dieta volta a combattere o prevenire il colesterolo alto. Infine, se si vuole consumare del pesce, il migliore è quello azzurro.

(0)

Il diabete può essere causato da un forte stato di stress?

Una delle domande che molte persone si pongono, è se il diabete oltre a dare i problemi classici che si hanno quando sorge questa patologia, può essere anche una conseguenza di un periodo particolarmente stressante. Sono molte infatti, le persone che quando gli viene riscontrato il diabete, se passano un momento non troppo sereno associano a questo la sua insorgenza. Ma veramente il diabete può essere causato dallo stress? Per rispondere a questa domanda, abbiamo raccolto le opinioni di moti medici esperti di questa malattia, i quali in linea generale hanno detto come stanno le cose.

Lo stress sì, ma i problemi non viaggiano mai da soli

L’opinione comune da parte degli esperti del settore, è che lo stress può essere tra le cause del diabete ma non può esserlo da solo. in pratica, c’è da capire quale altro problema associato al diabete, ne ha alterato i valori. È più facile che sia ereditario e che si tramandi di generazione in generazione.

(0)

Bisogna fare molta attenzione ai cosmetici, alcuni possono essere molto dannosi per la pelle

Accorgersi se un cosmetico è dannoso per la propria pelle non è difficile, perché basterà osservare e riconoscere alcuni sintomi classici. Una reazione di prurito o arrossamento è il primo campanello di allarme. Consideriamo che i cosmetici, dopo gli alimenti e i detersivi, rappresentano in assoluto la prima causa di dermatite e dermatite allergica da contatto. La reazione può essere immediata oppure dopo un periodo prolungato di trattamento, quando la pelle raggiunge la soglia di tolleranza zero e risponde con reazioni allergiche che a volte possono anche essere di livello molto serio.

Cosmetici naturali la prevenzione ideale

Chiaramente non esistono prodotti solo buoni e altri solo cattivi, tutto dipende dal tipo di pelle che abbiamo e se si è soggetti allergici. La scelta di prodotti naturali è qualcosa che rappresenta una seria prevenzione e un grande rispetto per la propria pelle, quantomeno per coloro che sanno di avere problemi di allergie abbastanza evidenti. Essendo che, molte aziende ad oggi certificano la presenza di ingredienti naturali all’interno di determinati cosmetici, è buona cosa se si soffre di intolleranze ad alcuni prodotti rivolgersi ai cosmetici naturali.

(0)

Una dieta alimentare corretta è necessaria per avere una buona circolazione del sangue

Una corretta alimentazione permette di avere una buona circolazione, e inoltre di mantenere i vasi tonici ed elastici. Non solo, una dieta ben equilibrata aiuta a ridurre, oppure anche eliminare, la ritenzione idrica e la cellulite. L’alimentazione che invece abbiamo nel nostro Paese, ovvero ricca di elementi come pasta, zuccheri raffinati, pane e grassi saturi, è decisamente pesante, e rende l’organismo soggetto al formarsi dell’acidosi. Trattasi di una condizione del nostro organismo che vede accumularsi un numero elevato e fuori controllo di tossine, le quali sono poi causa di una serie di problemi come cellulite, colite, gastrite, e altre problematiche.

Avere il sangue pulito è sinonimo di salute

La frutta e la verdura sono invece amiche della salute, specialmente se si consumano sempre quelle di stagione. Tali alimenti sono ricchi di minerali, vitamine e antiossidanti, che rappresentano ottimi alleati per avere un sangue pulito e per seguire una corretta prevenzione naturale contro l’insorgenza di molte malattie.

(0)

La dieta detox del professor Mark Hyman è una delle più recenti diete in circolazione

La dieta detox non punta sostanzialmente su grandi ristrettezze alimentari, ma semplicemente sapendo mettere nel nostro piatto il cibo giusto e abbinato secondo delle regole precise. Questo tipo di regolamentazione alimentare garantisce una sana disintossicazione dell’organismo, riavviando i suoi processi e facendo perdere fino a 5 chili in soli 10 giorni. Il professor Hyman sostiene che alla base di una buona dieta ci deve essere il corretto modo di mangiare e di cucinare.

Cosa si può e cosa non si può

Per effettuare tale dieta, secondo quanto il professor Marc Hyman sostiene, si devono prima di tutto eliminare tutti gli alimenti che sono estremamente dannosi per il proprio organismo. Quindi, si dovrà eliminare completamente lo zucchero, il glutammato e anche il sale, orientando invece l’attenzione su alimenti come la frutta e la verdura che siano fresche, quelle di stagione sono sicuramente le più idonee.  In pratica, il primo passo per seguire la dieta detox è quello di mangiare il più naturale possibile.

(0)

L’arrivo del freddo causa diversi problemi, tra questi anche i dolori muscolari

L’inverno e la forte umidità che si subisce durante questa stagione, arrecano ai muscoli non pochi problemi. Specialmente coloro che già devono affrontare patologie come l’artrite o l’artrite reumatoide, ma anche chi soffre con frequenza di mal di schiena, si apprestano ad affrontare quella che per loro è la peggiore stagione dell’anno. Fortunatamente ci sono degli importanti accorgimenti da tenere, che possono migliorare sensibilmente la situazione e contestualmente la vita di tutti i giorni.

Consigli e rimedi per affrontare i dolori muscolari da freddo

Il principale consiglio è quello di evitare gli sbalzi di temperatura, passando da luoghi con alte temperature direttamente al freddo o viceversa. Questo favorisce l’irrigidimento dei muscoli e i dolori alla schiena. Inoltre, è bene tenere sempre ben coperte le zone più a rischio (mani, cervicale, spalle e reni).

I rimedi per i dolori muscolari da freddo che si possono utilizzare sono:

Cerotti e fasce auto riscaldanti, che sfruttano l’antico principio della terapia del calore.

Massaggi con creme topiche lenitive, o con l’argilla.

Esercizi di rilassamento per la muscolatura

Infusi a base di ribes nero, uno tra i più potenti antinfiammatori naturali

(0)

Il raffreddore è uno dei primi malesseri che arriva con l’inverno

Quando arriva il freddo invernale, il raffreddore è il primo sintomo fastidioso con il quale si è costretti a convivere. Molti ricorrono all’utilizzo di farmaci sotto consiglio del medico di fiducia o del farmacista, ma vi sono rimedi naturali per combatterlo che possono evitare la somministrazione di medicine.

Combattere il raffreddore in due mosse

Il primo passo per affrontare il raffreddore è quello di una cura preventiva a base naturale, rafforzando il proprio sistema immunitario. L’echinacea è una pianta che si può trovare all’interno di diversi formulati erboristici. Tra le sue proprietà vi è quella di aiutare il sistema immunitario, e allo stesso tempo è conosciuta perché svolge un’azione antinfiammatoria. Dunque, trattasi di una pianta officinale ottima per la prevenzione, ma anche come cura per un problema classico come il raffreddore.

Qualora si debba affrontare un raffreddore già presente, una scelta ottimale è quella dei fiori di sambuco. Hanno effetto calmante e lenitivo sulle mucose irritate, per questo aiutano a liberare le vie aeree favorendo la respirazione e sono un ottimo rimedio per alleviare la congestione nasale.

(0)

Arriva il freddo, e con esso una serie infinita di problemi per la salute, dalla pelle secca ai malanni di stagione.

Quando arriva la stagione invernale, spesso non si è pronti ad affrontare l’ondata di freddo, e questa ci coglie di sorpresa arrecandoci problemi innumerevoli. Esistono dei rimedi del tutto naturali e per niente invasivi per far sì che il nostro organismo sia in grado di affrontare al meglio l’arrivo di temperature più rigide. Vediamo adesso tre consigli importanti di cui fare tesoro, senza dimenticare di continuare a tenere questo comportamento virtuoso per tutta la durata della stagione invernale.

Tre cose da fare per affrontare l’inverno

Il primo consiglio è quello di mantenere alta l’idratazione del proprio corpo, e per far questo sarà necessario bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno). Il secondo consiglio riguarda il movimento fisico. Anche se il freddo tende a farci stare rintanati in casa al caldo, non fermatevi e continuate a fare movimento e uscite per fare delle passeggiate, sfruttanfo magari le ore più calde. Il terzo consiglio riguarda l’aspetto emotivo, anche se l’inverno tende a mettere tristezza siate sempre ottimisti, il pensiero positivo aiuta molto il benessere fisico e mentale.

(0)

L’utilizzo dei social condiziona lo stato emotivo di chi si pone davanti allo schermo, come fare per evitare il problema della depressione

Lo studio è stato condotto su un campione di 143 studenti dell’Università della Pennsylvania, tra cui 108 erano donne e 35 uomini. Sono stati divisi in due gruppi e sono stati messi in condizioni diverse, ovvero al primo gruppo è stato permesso un uso libero dei social, mentre al secondo solo dieci minuti al giorno per ogni piattaforma. I social presi in esame sono stati Facebook, Instagram e Snapchat.

I risultati sono stati calcolati su un tempo di tre settimane. Il gruppo che ha utilizzato le piattaforme social per 30 minuti, ha mostrato effetti positivi sia nei confronti della solitudine che della depressione (con maggiore incidenza per i casi più gravi).

Non tagliare ma diminuire

È risaputo e confermato dagli specialisti, che tagliare completamente l’utilizzo di questi social sia praticamente impossibile, specialmente per chi ne fa un uso smodato da tempo. Riuscire perà a ridurre significativamente il tempo di utilizzo si può, e questo avrà effetti positivi, sia preventivi per chi non soffre di patologie inerenti alla depressione, sia curativi per chi già ne è affetto.

(0)

Il bruxismo è quel fenomeno per il quale la notte ( e non solo) si digrignano frequentemente i denti. Come risolvere il problema?

Per combattere il bruxismo, il miglior rimedio medico che esista è quello del byte personalizzato. Trattasi di un apparecchio simile al paradenti dei pugili, che può essere usato sia in forma morbida che rigida, e questo supporto garantisce la protezione dei dei durante la notte. Chiaramente questo byte va indossato prima di andare a dormire. Sono fatti su misura, per questo motivo non daranno fastidio, se non le primissime volte che si usano perché non ci si è abituati. Poi con il tempo non sembrerà più nemmeno di averli.

Altri rimedi

L’auto-osservazione, congiunta ad un’opera mirata di rilassamento muscolare, sono un altro modo per cercare di combattere il fenomeno. La prima consiste nel mettere dei post-it colorati sopra gli oggetti che usiamo con più frequenza, in modo che quando li vediamo ci ricordiamo di auto-osservarci e vedere se stiamo o meno mostrando sintomi del bruxismo. La tecnica del rilassamento muscolare invece, se fatta seguendo il consiglio dell’esperto che ci ha visitati, dà ottimi risultati e permette inoltre con il tempo di veder scomparire questo fastidioso problema.

(0)

Le cause delle occhiaie possono essere molteplici, spesso risolvibili con rimedi naturali

Le occhiaie possono presentarsi perché negli ultimi giorni si è dormito poco, quindi, la ragione è legata semplicemente ad un problema di mancanza di ore di sonno. A volte invece, possono essere il campanello di allarme di problematiche più serie, che vanno ricercate attraverso una visita medica specifica da svolgere presso un medico specialista. Ad ogni modo, vi sono diversi casi in cui il problema può essere risolto usando semplicemente alcuni rimedi naturali.

I rimedi naturali per le occhiaie

Come accade per diverse patologie, l’alimentazione nasconde molte soluzioni ai propri problemi, ecco quelli per risolvere problematiche relative alle occhiaie:

  • Consumare cibi antiossidanti come more, mirtilli, cipolle, legumi, prezzemolo e melagrana.
  • La Vitamina C è fondamentale, per cui è bene inserire nella propria dieta arance e spremute con le stesse, kiwi, succo di limone e fragole per quanto riguarda la frutta, pomodori, peperoni, lattuga e carote per la sfera delle verdure.

Inutile dire che, specialmente nel caso le occhiaie siano legate alla mancanza di ore di sonno, uno dei principali rimedi sia quello di rilassarsi e dormire quando se ne ha la possibilità. Il riposo è importante per la pelle, quindi anche nel punto in cui vanno a formarsi le occhiaie.

 

 

(0)

L’inverno è una stagione rogida, e uno degli aspetti delfreddo è che fa seccare la pelle. Per chi soffre poi di patologie legate alla pelle come psoriasi e dermatiti, il problema è ancora più elevato. Come combattere il problema?

Idratazione è la parola chiave

La pelle secca si può combattere prima di tutto tenendosi idratati al massimo, e questo è possibile bevendo almeno 1 litro e mezzo di acqua ogni giorno. Se l’acqua non è il massimo che riuscite a mandare giù in quantità troppo elevate, potete sostituirla in maniera intelligente con bevande a base della stessa ma che portano al palato sapori diversi: per esempio il tè, le tisane o il caffè.

Anche la frutta e verdura consumate con una certa regolarità giocano un ruolo fondamentale nella lotta alla secchezza della pelle in inverno.

Creme idratanti e poca acqua

E’ importante in inverno idratare la pelle con prodotti specifici che siano altamente emollienti, e non fare uso eccesivo della doccia. Infatti, lavarsi con troppa frequenza (specialmente con acqua molto calda), secca la pelle. Infine, un’ottima soluzione per risolvere il problema della pelle secca, è quella di preparare maschere o creme. Nel farlo però, si devono utilizzare esclusivamente prodotti di origine naturale, come ad esempio miele, karité, argan, yogurt, e aloe.

(0)

Come combattere l’influenza quando l’inverno ci fa ammalare

La stagione invernale è di per sé portatrice dei cosiddetti malanni di stagione, e se non si vuole ricorrere esclusivamente a quelli che sono i rimedi medicinali, si deve ricorrere ai metodi naturali che ci mette a disposizione l’alimentazione. Le classiche medicine a base di paracetamolo sono dei classici per aiutarsi con l’influenza, quando si vuole agire tempestivamente e in maniera più diretta. Cosa consigliare invece, a chi vuole evitare di prendere medicinali?

Rimedi naturali contro l’influenza

L’alimentazione mette sempre a disposizione qualcosa che risulta utile per molte patologie, dunque cosa mangiare per combattere l’influenza? Prima di tutto si devono evitare quei cibi che richiedano molto tempo per poterli digerire, quindi evitare completamente i cibi pesanti. Prediligere sempre quelli che sono altamente alcalinizzanti come la verdura cruda.

Usare molto limone, alimento elevatamente curativo e con forte azione disinfettante. Non si devono consumare né alcolici, né tantomeno superalcolici e nemmeno insaccati. È necessario idratare il corpo bevendo molta acqua, e sebbene non a tutti piaccia, un prodotto che aiuta a combattere l’influenza è l’aglio. Infine, consumare frutta che sia ricca di vitamina C.

(0)

Tra poco è Natale e con esso arrivano le scorpacciate delle festività. Sebbene in questo periodo sia difficile rinunciare alla buona tavola, dobbiamo scegliere un’alimentazione che ci faccia stare bene, senza dimenticare che è un momento di festa in famiglia.

Gusto e benessere a Natale

Consumare dei piatti gustosi e apportare benessere all’organismo è possibile anche durante il pranzo di Natale, l’importante è saper mettere in tavola i cibi giusti. Per questo asparagi, avocado, noci e anche spinaci, sono tra le migliori scelte che si possano fare, perché forniscono un elevato contributo di Vitamina E. Inoltre, è buona cosa inserire nel pranzo natalizio piatti che siano a base di limoni, arance e carote, ricchi di Vitamina C che favorisce la prevenzione di problematiche che possono interessare disfunzioni cardiocircolatorie.

A Natale con il pesce

Per chi ama il pesce a Natale potrà non rinunciarvi, purché si diriga su quello giusto, che sia gustoso e allo stesso tempo salutare per le sue caratteristiche naturali. Parliamo ad esempio del pesce azzurro e dei crostacei che sono ricchi di Omega 3. Trattasi di acidi grassi essenziali, che sono un aiuto nella prevenzione dei disturbi dell’umore e ottimo sostegno alla terapia di disfunzioni cerebrali di origine organica.

(0)

Tra le diete che ci sono in circolazione, un’ottima soluzione da considerare passate le festivita natalizie è quella legata alla riduzione dei carboidrati. La cosiddetta dieta low-carb, che vi permetterà di iniziare il 2019 con il giusto passo.

La dieta low-carb

Per iniziare una dieta che elimini o quasi l’assunzione di carboidrati, serve di conoscere diversi aspetti che sono importanti e che vanno accompagnati a questo nuovo regime alimentare. Prima di tutto, quando si segue una dieta di questo tipo è bene sapere che il corpo deve essere mantenuto costantemente idratato. Quindi, sarà necessario bere molta acqua.

Mangiare le verdure e senza limiti di sorta (mangiate quando avete fame), è una delle cose da tenere presente quando si sceglie questo tipo di regime alimentare. Le verdure contengono moltissime sostanze nutienti e un bassissimo contenuto di carboidrati. Per questo motivo consumare molte verdure aiuta a saziare la fame, e a non far mancare nulla al corpo. Tenete presente che molte verdure aiutano anche l’idratazione del corpo perché ricche d’acqua.

Infine, non dimenticate lo sport. Questo aiuta a mantenersi in forma e dare sostegno alla dieta che si è scelto di seguire.

(0)

Le vene varicose colpiscono il 30% della popolazione complessiva. Si tratta di una patologia dovuta dal cattivo funzionamento delle valvole venose degli arti inferiori, le quali non riescono a spingere il sangue verso il cuore. Ciò comporta un ristagno di sangue ed una dilatazione delle pareti delle vene sino alla formazione delle varici. Leggi di più

(0)

Pensare che i capelli servono solo per creare un’identità o per sottolineare alcuni lati della personalità è un errore perché sono parte integrante del corpo umano e, come tale, vanno protetti e curati. La calvizie può colpire in qualsiasi momento. Si inizia con il trovare i capelli sul cuscino o nel pettine e poi, piano piano, iniziano a diradarsi facendovi perdere l’autostima. Leggi di più

(0)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi